Superbonus, Baiocco (Confapi): "Serve un cambio di passo"

Appello a velocizzare l'accesso agli atti: "Si rischia di perdere un'occasione

"Stiamo perdendo una occasione irripetibile per colpa della burocrazia, è necessario intervenire subito": a ribadire l'appello è Diego Baiocco, presidente Confapi Aniem Perugia. Da una rilevazione dei dati svolta nel territorio, evidenzia, è emerso che mentre tecnici e imprese sono pronti ad affrontare questa sfida, non lo sono le amministrazioni comunali: per un accesso agli atti, indispensabile per valutare la conformità dell'edificio e accedere al 110, ci vogliono fino a 6 mesi. Tale situazione mette in evidenza il rischio di perdere un'occasione unica come il Superbonus ed occorre un cambio di passo. E’ indispensabile che la macchina pubblica cammini alla stessa velocità di quella privata aumentando il personale dedicato e dando tempi certi di risposta."Sono fiducioso che le necessità del settore, che ricordo essere il motore trainante dell'economia mondiale, possano essere prese in seria considerazione per il bene di tutta la collettività", evidenzia Baiocco.

Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire servizi in linea con le preferenze dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all’uso dei Cookie.
Per saperne di più, o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, si prega di prendere visione della pagina Cookie Policy