“Un progetto di alternanza scuola-lavoro che Confapi Emilia sta portando avanti in collaborazione con la Camera di Commercio di Modena, l’ufficio scolastico territoriale di Modena, le imprese associate con sede a Carpi e l’Istituto Fanti di Carpi al fine di incentivare l’interazione tra scuola e imprese.“
 
Confapi Emilia, Camera di Commercio di Modena, Ufficio Scolastico regionale per l’Emilia Romagna, i docenti dell’Istituto Tecnico Superiore Leonardo da Vinci di Carpi e alcune imprese carpigiane  in una collaborazione per incentivare  PCTO di qualità - Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento conosciuti come ‘alternanza scuola-lavoro’.
Tale collaborazione tra scuola e aziende svoltasi sotto la guida dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Modena, è volta a dare il miglior contributo possibile al processo di apprendimento e di orientamento dei giovani. In questo modo mondo della scuola e mondo dell’impresa vengono supportati nell’affrontare insieme eventuali criticità, e condividere risorse, in modo da offrire agli studenti l’opportunità di esprimere attitudini, capacità personali e sviluppare competenze spendibili nel mondo del lavoro.
In particolare al progetto ha aderito l’Istituto Tecnico Superiore Leonardo Da Vinci di Carpi il quale ha coinvolto un’intera classe di studenti che ha iniziato un percorso di alternanza scuola-lavoro in alcune aziende del territorio.
Lato aziende invece sono state principalmente coinvolte Pmi del settore meccatronico. Di tutte le aziende associate a Confapi Emilia, un’alta percentuale si è mostrata interessata ad ospitare gli studenti dell’Itis Da Vinci nell’anno 2021.
Tra queste c’è anche l’azienda Compa Tech di Carpi: “Credo sia un’iniziativa utile in primis ai ragazzi - ha commentato Marcello Vezzani, socio di Compa Tech - che hanno modo di comprendere come è fatto un ambiente lavorativo, dal momento che finché sei a scuola non te ne rendi conto. In secundis, per noi come azienda, poiché abbiamo bisogno di investire su giovani risorse che un giorno potremmo anche pensare di assumere”.
Ritengo sia un’iniziativa importantissima - ha commentato Luana Lovat, socia di Torneria Automatica, azienda associata carpigiana - da anni ospitiamo ragazzi provenienti dagli istituti tecnici perché riteniamo che il vero lavoro si impari solo sul campo. L’interazione scuola-impresa non dovrebbe mai mancare, in nessuna parte d’Italia, così come il costante aggiornamento da parte degli insegnanti, il cui compito è quello di far sviluppare competenze aggiornate nei ragazzi che siano spendibili in un’azienda del nostro settore”.
Siamo orgogliosi del forte successo riscosso da questa iniziativa - ha commentato Roberto Migliorini, Presidente di Unionmeccanica Emilia - questa è infatti il miglior modo per avvicinare gli studenti al mondo del lavoro, favorendo il loro ingresso in un modo strutturato fin dall’inizio. È anche questo uno dei meriti e dei fini dell’Associazione: creare occasioni di interazione tra Impresa e Scuola volte a trasformarsi in crescita e sviluppo personale”.

Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire servizi in linea con le preferenze dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all’uso dei Cookie.
Per saperne di più, o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, si prega di prendere visione della pagina Cookie Policy