Firmata ieri l'ipotesi di accordo di Fiom, Fim e Uim con le rappresentanze del settore cooperativo metalmeccanico, Agci, Ancpl/Legacoop, Federlavoro e Servizi/Confcooperative: più 112 euro lordi al mese, 18 mila lavoratori coinvolti. L'intesa chiude la fase di rinnovo dei contratti dei settore metalmeccanico. Giovedì scorso è stata la volta dell'accordo Unionmeccanica-Confapi applicato da 40 mila piccole e medie imprese del settore metalmeccanico, in cui lavorano 420 mila dipendenti. Ad aprire la strada, il contratto firmato con Federmeccanica e Assistal  a febbraio 2021.

Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e offrire servizi in linea con le preferenze dell'utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all’uso dei Cookie.
Per saperne di più, o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, si prega di prendere visione della pagina Cookie Policy